Italiano
+38 068 889 89 89
00380689869898 (汉语)
00380930552240 (باللغة العربية)
00380930552240 (باللغة العربية)
+38 068 889 89 89
Formulario informativo

Our licences

Trattamento del diabete mellito di I tipo dal paziente D.A.T.

La paziente D.A.T., anno di nascita 1946, è arrivata al reparto diabetico il 21.08.2003 con le seguenti lagnanze: indebolimento espresso, vertigine, dispnea con la sollecitazione insignificante, tachicardia, disappetenza, nausea, prurito, cefalgia, edemi dei piedi, peggioramento della vista.

Il diabete insulinodipendente era stato diagnosticato 13 anni prima. La paziente prendeva regolarmente l’insulina e fu curata periodicamente in ospedale. Nel corso degli ultimi due anni è stato osservato il peggioramento dello stato: ipertensione arteriosa, decorso labile della malattia, proteinuria permanente. Nell’ultimo anno sono apparsi i sintomi come l’astenia, gli edemi periodici dei piedi e la dispepsia. Oltre a questo, è stato registrato l’aumento del livello di eritrociti ed emoglobina nel sangue periferico. In marzo 2003 la paziente ha effettuato il trattamento nel reparto neurologico dell’ospedale regionale per luogo di dimora, dove hanno diagnosticato l’insufficienza renale cronica e l’anemia di grado medio. Sono state effettuate 4 trasfusioni della massa globulare. Dopo un miglioramento temporaneo, a settembre 2003 lo stato del paziente ha iniziato a peggiorare rapidamente, il ché l’ha portata al ricovero successivo.

All’arrivo in ospedale lo stato della paziente era considerato grave: Nella coscienza. La cute e le mucose visibili sono pulite. I linfonodi periferici non sono aumentati. Polso: 98/min, ritmico, con un buon riempimento, teso. Pressione arteriosa: 190/120 mm Hg. I toni cardiaci sono sonori, ritmici, soffio sistolico all’apice, l’accento del II tono sull'aorta. Nei polmoni la respirazione vescicolare. L’addome molle alla palpazione, un po’ gonfiato, doloroso nello spazio destro sottocostale. Il fegato si sporge di 2 cm al di là del margine dell’arco costale, parallelamente alla sua parte destra. La milza non è aumentata. Enterospasmi dell’intestino crasso. Defecazione 4 volte al giorno, poltigliosa. Diuresi giornaliera fino al 1 l. La faccia, i piedi e le gambe sono edematosi.

Tabelle 1. Dinamica degli indici del sangue periferico (D.A.T)
Data 13.09.2003 18.09.2003 20.09.2003 25.09.2003 28.09.2003 10.10.2003
Erythrociti, 1012/l 2,1 3,1 3,1 4,0 4,0 4,1
Emoglobina, g/l 75,0 105,0 82,0 120,0 120,0 124,0
Color index 1,06 0,97 0,78 0,90 0,90 0,90
Reticulociti, % 7,0 14,0 14,0 15,0
Leuco-citi, 109/l 4,9 5,7 5,7 5,0 7,5 5,3
Basofili, %
Eosinofili, % 0,5 2,0 1,0 1,0 1,0
Nucleobacillari, % 1,0 1,0 2,0 2,0 1,0
Neutrofili 67,0 64,0 67,0 62,0 63,0
Linfociti, % 25,5 29,0 28,0 33,0 32,0
Monociti, % 6,0 4,0 2,0 2,0 3,0
Trombociti, 109/l 186,0 254,0 295,0
VES, mm/ora 35,0 42,0
Eritrociti con emoglobina fetale, % 0,0 11,0 13,0 15,0

Tabelle 2. Dinamica dei parametri delle urine prima e dopo il trapianto delle cellule staminali (D.A.T.)
Date   06.09.2003 08.09.2003 18.09.2003 10.10.2003
Volume, ml   100,0   100,0 170,0
Color   Straw yellow   str./yel. str./yel.
Transparency   Transp.   Transp. Transp.
Acidity   Acid.   Acid. Acid.
Relative density, stand. units   1014   1011 1018
Protein, g/l   6,6   6,6 1,7
Sugar, g/l   9,6   8,3
Leukocytes In visual field 6–8   5–7
Erythrocytes 4–6   6–8 2–3
Hyaline 2–4   None None
Granular 5–10   2–4 None
Vasioshaped Single   None None
Acetone   None   None None
Daily proteinuria, g/day     16,5 g/l    

Diagnosi
: Diabete mellito di I tipo, decorso grave, in fase di scompenso. Angiopatia diabetica (nefropatia III stadio; insufficienza renale cronica di I grado, retinopatia progressiva, forma vascolare; microangiopatia e angiopatia delle gambe, II stadio), polineuropatia diabetica delle gambe; anemia, forma grave; ipertensione sintomatica.

Esame del sangue all’arrivo: glucosio nel sangue – 12,4 mmol/l, livello del glucosio nell’urina – 22 g/l, acetonuria - ++, proteinuria – 3,3 g/l, eritrociti e cilindri nell’urina – 5 nel campo di vista, Ê+ - 5,2 mcmol/l, urea – 14,42 mmol/l, creatinina – 0,220 mcmol/l, eritrociti – 2,1x1012/l, emoglobina – 64 g/l.

Si raccomanda il trattamento seguente: dieta, insulina – 22 unità/giorno, terapia di disintossicazione (enterosorbenti, Íàåmodesum, lavanda dell’intestino), diuretici, preparati ipotensivi, antiaggreganti, angioprotettori, correzione del bilancio elettrolitico, preparati di ferro, vitamine.

Tre settimane dopo lo stato della paziente è un po’ migliorato: è stata raggiunta la compensazione del metabolismo dei carboidrati, gli edemi sono scomparsi, la pressione arteriosa si è un po’ abbassata – 170/100 mm Hg, ma la sindrome anemica in forma grave persisteva.

15.09.2003 – trapianto intraosseo della sospensione cellulare del campione 3038C-2Í nel volume di 1,5 ml; quantità di cellule con nucleo – 25x106/ml; CFU-GM – 13,9x103/ml; CFU-GEMM – 1,33/ml, CD34+ - 2,4x106/ml.

La paziente ha sopportato bene il trattamento. 8-10 ore dopo il trapianto delle cellule staminali si è osservata la sindrome di miglioramento precoce post-trapianto: decremento della cefalgia, dell’indebolimento e della nausea, il miglioramento dell’appetito; per la prima volta negli ultimi mesi ha dormito tranquillamente. Il terzo giorno dopo il trapianto delle cellule staminali embrionali è stato osservato l’aumento degli indici di emoglobina, eritrociti e reticolociti, la normalizzazione dei quali è avvenuta il 10-mo giorno (vedi la tabella 1). Gradualmente, durante tre settimane, si è osservato il miglioramento considerevole dei parametri delle urine (vedi la tabella 2). Il livello della pressione arteriosa si è abbassato fino a 160/100-90 mm Hg, di conseguenza la dose dei preparati ipotensivi è stata abbassata.

Fetal stem cells treatment results depend on: disease's severity, age of the patient, adherence for the medications and regime. Treatment results, presented on this site, are individual for each clinical case.