SPECIAL OCTOBER OFFER

Enjoy beautiful autumn in Kyiv! This month we offer free accommodation – 3 nights in a double room in a 4*hotel.
We are looking forward to welcoming you in October!

Italiano
+38 067 236 27 61
English
+38 067 236 27 61
English
Formulario informativo

Trattamento dell'autismo

Informazioni generali, cause, sintomi

L’autismo è uno dei cinque disturbi pervasivi dello sviluppo (DPS) che viene caraterizzato dal deficit evidente e completo dell’interazione sociale e della comunicazione, dagli interessi strettamente limitati e dalle azioni ripetitive. L’autismo influisce sul processo dell’elaborazione dell’informazione nel cervello cambiando la correlazione e l’organizzazione delle cellule nervose e delle sinapsi, ma il mecanismo di questi disturbi non è completamente chiaro fino ad ora.
Segue...


Gli scopi generali della cura – l’abbassamento dei deficit associati con l’autismo e della tensione in famiglia, l’incremento della qualità della vita e dell’indipendenza funzionale dell’autista. Non esiste un unico metodo terapeutico ottimale; la terapia, di regola, si sceglie in modo individuale. La famiglia e il sistema d’istruzione assicurano le risorse principali per la cura.

Le cellule staminali fetali (CSF) nella cura dell’autismo

La cura con le cellule staminali – è un approcio terapeutico innovativo ed efficace basato sulla capacità unica delle cellule staminali di influire sul metabolismo, sul sistema immunitario e di ricuperare le cellule e materie danneggiate.

Le cellule staminali fetali (CSF) utilizzate nella cura dell’autismo influiscono positivamente su tutti gli organi e sistemi dell’organismo, ma lo scopo principale della cura consiste nel migliorare il funzionamento del cervello. Nella presenza dell’autismo le zone del cervello responsabili per la memoria, concentrazione, attenzione, linguaggio, ecc. sono compromesse, mentre le CSF migliorano la circolazione sanguigna e l’ossigenazione del cervello (il miglioramento della perfusione), sostituiscono i neuroni daneggiati e stimolano la formazione dei nuovi vasi. Dopo qualche tempo passato dall’introduzione delle cellule staminali nell’organismo esse assumono le qualità delle cellule circostanti e tramite la divisione si trasformano in queste cellule, il che porta alla ristrutturazione delle sostanze bianca e grigia del cervello e, di conseguenza, alla diminuzione dei sintomi neurologici e miglioramento delle capacità mentali.

‘E stato provato che le cellule staminali mesenchimali riescono a migliorare lo stato del sistema immunitario e fermare l’infiamazione. La stimolazione СД 34 (SD 34) contribuisce alla formazione dei nuovi vasi nelle materie poco ossigenate che conduce all’intensificazione della circolazione sanguigna nei lobi frontali ed inoltre in altre zone del cervello.

Noi abbiamo curato più di 215 bambini affeti dal’autismo con le cellule staminali meso- ed ectodermali provenienti dalle zone germinali degli embrioni di 5-10 settimane di gestazione, controllate e certificate adeguatamente. Le CSF sono delle cellule non differenziate, che dopo l’introduzione nell’organismo del paziente cominciano a differenziarsi in corrispondenza alle necessità dell’organismo (in neuroni, oligodendrociti, cellule del sangue e così via).

Lo scopo della terapia cellulare consiste nel risolvere una serie dei problemi principali, in particolare:

  • Del sistema immunitario
  • Del metabolismo
  • Delle abilità comunicative
  • Della capacità di apprendere, memoria, facoltà mentali (miglioramento dovuto al recupero dei legami neuronici persi e formazione dei nuovi legami neuronici, il che a sua volta, velocizza la reazione del cervello tramite il miglioramento della trasmissione sinaptica e dello sviluppo delle nuove combinazioni neuroniche).

I miglioramenti attesi nei bambini con l’autismo dopo la cura:

  1. L’incremento della tolleranza verso vari tipi dei prodotti alimentari e il miglioramento della digestione. Alcuni bambini iniziano ad assaggiare i nuovi prodotti e questo gli piace.
  2. Il miglioramento del contatto con altri bambini (in primo luogo, del contatto visivo). I bambini che non riuscivano a fissare lo sguardo sull’oggetto, col tempo iniziavano a osservare gli oggetti con l’interesse.
  3. Il comportamento a casa e per strada è più adeguato.
  4. L’abbassamento o perfino l’assenza della paura dei suoni forti, le persone sconosciute e i colori vivaci (il miglioramento graduale).
  5. Il miglioramento delle abilità del linguaggio (se il bambino non parlava prima della cura, quasi sicuramente, dopo la cura lui inizierà a pronunciare dei singoli suoni, sillabe e perfino alcune parole; i bambini che sapevano parlare prima della cura allargano il loro bagaglio lessicale.
  6. Il miglioramento delle abilità di scrittura e il loro successivo sviluppo.
  7. Il miglioramento delle abilità di autosufficienza.
  8. Il miglioramento della concentrazione e dell’attenzione.

Uno degli scopi principali della terapia cellulare consiste nell’avvio del mecanismo dello sviluppo del cervello, e dopo l’organismo del bambino eseguirà da solo il proprio lavoro. I bambini devono esere felici e i genitori, a loro volta, devono prepararli per la vita felice da adulti, sviluppando le abilità di cui loro avranno più bisogno – la comunicazione, autosufficienza, capacità di apprendimento, ed inoltre, le abilità professionali.

Nonostante il grado dei miglioramenti dipenda da tanti fattori, essi si manifestavano in tutti i casi per eccelenza.

Per poter condurre una vita completa, il bambino con l’autismo necessita di avere:

  1. La percezione di avere la propria vita ben pianificata.
  2. Il sistema di comunicazione ben adattato.
  3. Le abilità di autosufficienza.
  4. La possibilità di studiare e di lavorare.
  5. Le abilità di passare il tempo libero.
  6. Le abilità comunicative (per poter provare piacere dalla comunicazione con altre persone).

La terapia cellulare è un metodo efficace e sicuro della cura dell’autismo e può aiutare molti bambini affetti dall’autismo e dai disturbi dello spettro autistico di diverso livello. Però è necessario capire che la terapia cellulare rappresenta una parte del complesso e perciò soltanto grazie alla cura combinatoria (dieta, i programmi didattici e così via) possono essere raggiunti i risultati ottimali.

Quanto prima la malattia è stata diagnosticata tanto prima i genitori potranno iniziare ad aiutare il proprio bambino, la terapia cellulare inclusa, il che può dare al bambino molte più chance per essere felice!

Pareri e casi riusciti:

Tutto ciò di cui sopra rappresenta la teoria e i fatti, mentre nella parte successiva voi troverete i commenti fatti dai genitori sulla loro esperienza e quei miglioramenti che hanno notato nei loro bambini. Proprio queste parole hanno più valore perché contengono più di una semplice teoria.

Il paziente V.S. dalla Serbia
Il paziente A.L. dagli Stati Uniti
Il paziente D.P. dalla Serbia
Il paziente Т. dalla Emirati Arabi
Il paziente E.D. dagli Stati Uniti
Il paziente D.S. dagli Stati Uniti
Il paziente K.S. dalla Svezia
Il paziente J.G., Regno Unito
Il paziente K.C. dagli Stati Uniti
Il paziente G.O. dal Canada
Paziente J.N., Stati Uniti
Pazienti K.T. e J.P.T., Canada
Paziente Ch.M., Stati Uniti
Paziente M.K., Stati Uniti
Paziente R.L., Stati Uniti
Paziente N.S., Stati Uniti
Paziente P.K., Serbia
Paziente S.R., Nuova Zelanda
Paziente S., Italia
Paziente A.Z., USA

Richiedere informazioni supplementari

Lettere dei pazienti